Opere

 

  Guido Pagliarino

 

CIRINO E I FILOSOFI

 

Cirino, tre anni soltanto,

fa ridere tutti i parenti

le volte che, piccolo santo!

li copre di ragionamenti.

Cos, per esempio, egli dice

che fu sua sorella Beatrice

 

a porre la ghiaia ch' sotto

la casa di nonno Martino

quel d che, l a pranzo, il risotto

butt dal balcone in giardino;

e, quindi, continua a giurare

che il riso mai volle mangiare

 

perch deve solo servire

a fare i sentieri e, comunque,

che lui l'ha provata a appetire

la ghiaia del calle e che, dunque,

non vuole assaggiarlo mai pi

quel riso che sa di pup.

 

Voi forse direte: - Cirino

la logica ancora non ha,

al pari d'ogni altro piccino

che chi ce li ha in casa lo sa

che somme da vero bailamme

presentano ai babbi e alle mamme;

 

e invece io penso, signori,

che sia una questione di scienza:

Cirino, se ha forme e colori

di riso e di ghiaia, esperienza

ha solo d'un gusto e il confronto

gli resta incompleto: il raffronto

 

arriva a illazioni sbagliate

eppure davvero coerenti.

A prova, signori, pensate

ai sofi, da sempre fidenti

d'avere del mondo lo schema

nel chiuso d'un loro sistema.

 

(1975)