Opere

 

 

 © Guido Pagliarino

 

IN UNA VENTOSA NOTTE DI SAN LORENZO

(dopo l'omicidio Moro)

 

Ora e per poco libero dal mondo,

come nel pieno d'un incantamento

sotto un bel cielo nero con intente

stelle pulsanti e luci in movimento,

 

vorrei sapere e quasi, nel profondo,

sento che non è sogno, se il momento

non sia questo dell'uomo, finalmente

che il terrore si volge al fallimento:

 

per i millenni ragionevolezza

è salita ai patiboli, la gente,

certa nel certo di sue fedi, amava

 

l'eguale a lei e l'altro assassinava;

ma se l’ideale avesse la mitezza,

serbasse il cuore, guadagnasse mente…

 

(1978)